COSA È IL COUNSELING?

Counseling deriva dal verbo inglese  “to coun sel”, che a sua volta deriva dal verbo latino “consŭlĕre”,traducibile in: consolare, confortare, venirein aiuto, sostenere, prendersi cura.
Il Counseling professionale è un’attività il cui obiettivo è il miglioramento della qualità della vita, sostenendo i punti di forza e le capacità di autodeterminazione.
Il Counseling non ha finalità terapeutiche, o didiagnosi, che sono riservate ad altre figureprofessionali, e non rientra nelle attività medicosanitarie.
Il percorso di Counseling aiuta le persone ad  affrontare problematiche transitorie rilevanti in un quadro di normalità, infatti l’intervento di Counseling si basa sul principio che ogni persona abbia in sé tutti gli strumenti e le risorse per affrontare, gestire e risolvere le proprie situazioni problematiche momentanee. Gli incontri di Counseling servono a comprendere meglio la situazione di difficoltà momentanea in cui una persona si trova in modo che la persona stessa possa vederla con occhi nuovi, possa attivare strumenti e soluzioni che gli con sentano di gestirla al meglio, assumendosi in piena autonomia la responsabilità delle proprie scelte e decisioni


QUANDO È UTILE?

Durante la nostra vita accadono varie cose che, pur essendo del tutto normali (es. nasce un figlio, cambia il lavoro, si chiude un ciclo scolastico, etc.), spesso ci lasciano in una situazione di incertezza rispetto alla quale non sappiamo bene come muoverci.
Il Counseling è utile quando:

  • dobbiamo prendere una decisione difficile che riguarda la nostra vita personale o professionale;
  • dobbiamo raggiungere un obiettivo che ci siamo posti, ma incontriamo delle difficoltà;
  • ci troviamo di fronte a una scelta lavorativa;
  • vogliamo riorganizzare le nostre rel azionifamiliari (ad esempio in seguito ad unaseparazione o a un divorzio);
  • i figli diventano grandi e lasciano la loro famiglia d’origine;
  • quei figli siamo noi e non sappiamo più comeapportarci alla nostra famiglia d’origine;
  • si costruisce o si ri-costruisce un nuovo nucleofamiliare;
  • incontriamo dei problemi nella vita di coppia;
  • incontriamo difficoltà nella carriera scolastica (ad esempio siamo bloccati nella sceltade ll’università o nel sostenere un esame);
  • ci troviamo in delle situazioni dove, da soli,sentiamo di non farcela.

CHI È IL COUNSELOR?

Un professionista della relazione di aiuto che opera a supporto delle persone che attraversano un periodo di incertezza e difficoltà, o che hanno bisogno di comprendere meglio alcune parti di sé e delle dinamiche che li circondano, al fine di migliorare il rapporto con loro stessi e con gli altri.
Il Counselor offre un percorso di ascolto e sostegno volto a riattivare e potenziare lecapacità di ogni persona di trovare in sé risorse e soluzioni.
Il Counselor supporta il cliente, nell’arco di alcuni incontri, a riscoprire una consapevolezza che gliconsenta di uscire dalla situazione di difficoltà momentanea, ritrovando fiducia in se stesso ed un maggiore e più stabile livello di benessere e armonia.


A CHI SI RIVOLGE?

Solitamente “si rivolge al Counselor chi sta abbastanza male da rendersi conto di aver bisogno di un aiuto, ma sta ancora abbastanza bene da potersi impegnare in prima persona perrisolvere i propri problemi” (M. Danon)
Il Counseling è rivolto a tutte le persone dotate di un adeguato livello di funzionalità, che si trovano ad affrontare un problema specifico e momentaneo, una scelta difficile o che vivono un momento di disagio o di crisi dovuto a cause contingenti.


A COSA SERVE?

A promuovere un processo di auto-esplorazione, a comprendere meglio i propri bisogni, desideri, emozioni, valori, aspettative e capacità.
A mettere in atto strategie decisionali volte a risolvere efficacemente problemi specifici.
A trovare e ritrovare una condizione di equilibrioe di benessere.
A superare momenti difficili.
A sostenere la persona nel processo di crescita, cambiamento e sviluppo delle potenzialità che
sono presenti in ogni essere umano.
I temi che si possono affrontare negli incontri di Counseling riguardano tutte le occasioni della vita in cui, per diversi motivi, possano esistere delle conflittualità: ambiente lavorativo, relazione dicoppia, gestione di cambiamenti importanti e
improvvisi, relazione con se stessi, relazione con i figli, relazione con i colleghi, ecc.


QUANTO DURA?

Il percorso di Counseling ha una durata temporalmente breve e prevede un numero limitato di colloqui, della durata di circa 60 minuti ciascuno.

Il Counseling è una professione intellettuale ai sensi dellaLegge 14 gennaio 2013, n. 4 (Disposizioni in materia di professioni non organizzate). L'esercizio della professione è libero, tuttavia lo Stato ha previsto che i professionisti possano
 farsi rilasciare da appositi organismi, definiti "associazioni professionali di categoria", un attestato di qualità e diqualificazione professionale dei servizi così come previsto dall'art.4 della Legge 4/2013.
 Sono rigorosamente escluse le attività riservate per legge asoggetti iscritti in albi o elenchi ai sensi dell’art. 2229 del codice civile, delle professioni sanitarie, disciplinati da specifiche normative.